Matrimonio, laurea, battesimo, comunione: sono tutte occasioni importantissime nella vita delle persone, che vengono di solito sottolineate con il dono di una bomboniera a tutti gli invitati. Certo che di bomboniere ce ne sono davvero tante e non tutte sono in effetti così ben riuscite.

Tutti noi (compresa la Redazione di Fare un Regalo) abbiamo ricevuto in passato bomboniere che ci hanno lasciato perlomeno perplessi o che ci hanno fatto storcere un po’ il naso. Magari si trattava anche di oggetti abbastanza costosi, ma che di elegante non avevano proprio nulla, come ad esempio dei soprammobili in vetro di Murano, dei portatovaglioli coloratissimi ed ingombranti oppure dei portafoto da tavolo, con poca grazia ed eleganza.

Di fronte a certe bomboniere è facile chiedersi perchè sono stati sprecati tanti soldi così inutilmente, perchè poi sappiamo bene tutti a quale fine sono destinate tutte queste chincaglierie d’altri tempi: faranno compagnia alla polvere, dimenticati da tempo sopra a scaffali e librerie, fino a quando svanirà anche il ricordo e nessuno si ricorderà più da chi provenivano quei piccoli oggetti.

Immagini un po’ tristi, che bisogna cancellare. Le bomboniere devono essere un simbolo gioioso che si faccia ricordare nel tempo e che rappresenti davvero qualcosa di importante. Sarebbe molto meglio utilizzare i soldi che si hanno a disposizione per una bomboniera più importante, come ad esempio le bomboniere realizzate dal WWF, in difesa dell’ambiente e degli animali, che rendono tanto ricco il nostro pianeta.

A noi ad esempio piacciono moltissimo i sacchetti di cotone del WWF, che raffigurano l’ormai famosissimo Panda. Rievocano la natura e la semplicità delle cose e portano con sè un messaggio di amore per l’ambiente che è decisamente più bello ed importante delle solite bomboniere attirapolvere. Si possono ovviamente riempire con confetti o altri dolciumi, per rendere dolce ed indimenticabile ogni momento importante della propria vita.

Sappiate però che si possono anche scegliere le pergamene o i sacchetti di cotone contenenti dei sale portafortuna, prodotto nelle saline delle oasi WWF di Trapani.

Le bomboniere WWF fanno bene all’ambiente perchè scegliendole si può decidere di sostenere una fra le numerose iniziative di questa associazione in favore della natura e degli animali, come ad esempio:

– il progetto CRAS, a favore degli animali feriti.

– il progetto OASI, a favore degli animali in pericolo, grazie alla protezione di oasi naturali presenti su coste, montagne, fiumi, boschi e laghi.

– il progetto GRANDI ALBERI, a favore dei grandi alberi antichi d’Italia.

– il progetto VIRUNGA, un progetto davvero speciale situato in un’area devastata dalle guerre (Uganda, Ruanda e Congo). Si tratta di un grande Parco Naturale che comprende 700 specie di uccelli e 200 specie di mammiferi e si propone di proteggere un ambiente naturale che sta via via scomparendo.

Alla nostra Redazione interessa particolarmente il progetto OASI, e ci piacerebbe davvero poter ricevere bomboniere del WWF che abbiano contribuito a sostenerlo. Grazie a questo progetto infatti si possono salvare specie rare e in via di estinzione, che hanno trovato rifugio in una delle tanti oasi WWF coinvolte in questo importante progetto. Avere la possibilità di conservare la biodiversità italiana significa contribuire a rendere migliore il nostro futuro e quello delle generazioni a venire.

A voi quale bomboniera WWF piace di più e quale progetto vorreste finanziare con i soldi dell’acquisto della bomboniera?

C’è infine un ultimo importante progetto legato a queste bomboniere: si chiama Tana dolce Tana ed è sviluppato in collaborazione con Ikea. Chiunque scelga di donare o chiunque riceva una di queste deliziose bomboniere WWF può partecipare fino al 30 giugno all’estrazione di un buono spesa da 950,00 euro, spendibile all’interno di un qualsiasi negozio IKEA in Italia. Ikea e WWF intendono simbolicamente aiutare 3 persone a rendere più bella, piacevole e confortevole la propria tana, così come il WWF sta cercando di fare con l’ambiente che ci circonda, che è un po’ la casa e la tana di tutti noi.

Articolo sponsorizzato

Viral video by ebuzzing